Regione Lombardia

La frazione secca

Ultima modifica 29 settembre 2018

Attiva tutto l’anno. La frazione “secca” deve essere inserita in sacchi trasparenti di colore grigio. E vietato l’uso di sacchi neri; eccezionalmente può essere conferito in sacchetti della spesa solo se trasparenti.

SI - Cosa inserire nell'apposito sacco
pannolini (anche quelli biodegradabili);
contenitori dello yogurt sporchi;
piatti e tazzine di ceramica,
oggetti di terracotta;
posate di plastica;
carta plastificata,
carta oleata,
carta bagnata da solventi,
carta sporca di alimenti o grassi,
lettiere per animali,
cenere, mozziconi,
videocassette, cd, floppy e relative custodie,
rasoi usa e getta,
giocattoli e vasi in plastica (esclusi i vasi da fiori e piantine utilizzati solo per la vendita e il trasporto),
vaschette porta documenti, cancelleria, borse, zaini, posacenere, portamatite,
canne per l’irrigazione,
stracci,
grucce appendiabiti;
radiografie tagliate;
segatura sporca,
cotone sporco;
polistirolo industriale;
tutti i rifiuti per i quali non è attivata sul territorio la raccolta differenziata domiciliare o in piattaforma
gusci di crostacei (cozze, vongole, ecc..)

NO - Cosa NON inserire nell'apposito sacco
Medicinali,
pile batterie ed accumulatori;
ferro e metalli;
lampade al neon,
toner per stampanti,
vernici;
verde, legname trattato e non;
elettrodomestici,
materassi, moquette,
carta da parati;
resti di interventi di riparazione,
materiali tossici e/o infiammabili,
rifiuti ingombranti e tutti i rifiuti riciclabili (carta, cartone, imballaggi in plastica, tetrapak, imballaggi in alluminio, imballaggi in acciaio, vetro, umido, ecc.) e/o conferibili presso la piattaforma ecologica; ecc.